Home > Argomenti vari > Cento lavori orrendi – A cura di Dan Kieran

Cento lavori orrendi – A cura di Dan Kieran

18 Giugno 2007


Questo libro è nato dall?opera di una rivista del Regno Unito. I lettori di ?The Idler? erano invitati a segnalare le loro esperienze lavorative più assurde e orribili. Così Dan Kieran, direttore della rivista, le ha poi raccolte in questo volumetto. Dalla lettura si capisce subito una cosa, cioè che in Gran Bretagna il lavoro (e il fatto di perderlo) forse non ha la stessa importanza che ha in Italia. Laggiù c?è il sostegno sociale di disoccupazione, quindi restare senza lavoro non significa (in genere) morire di fame. Questo lo si evince dalla facilità con sui ci si licenzia e si cambia occupazione. Infatti parecchi lavori che qui da noi verrebbero sopportati, a malincuore, ma sopportati, nel paese in cui si è svolta questa specie di inchiesta, sono dichiarati insopportabili e subito abbandonati. Alcune, anzi molte, delle persone che hanno lasciato la loro testimonianza avevano fatto diversi mestieri prima dell?esperienza riportata, mentre nel nostro paese il solo fatto di trovare un lavoro è spesso salutato con espressioni di giubilo.
Nel libro si racconta di fatti che fatico a riconoscere, come quando i venditori porta a porta di un determinato prodotto, la sera venivano interrogati sulle vendite effettuate. Quello che aveva venduto di meno, veniva umiliato e addirittura picchiato da tutti gli altri. Non sono a conoscenza di simili realtà in Italia, ma tutto è possibile.
Nel libro ogni occupazione è accompagnata dall?orario e dal salario, oltre che da simpatiche ?faccette? che segnalano se il lavoro in questione è pericoloso, umiliante, alienante, disgustoso o inutile. Inoltre c?è anche il nome di chi ha lasciato la testimonianza, se il soggetto non ha deciso di rimanere anonimo.
A volte i racconti strappano un sorriso, a volte si rimane increduli, a volte si esclama ?Non sapevo che esistesse un lavoro simile!?.
Riporto un paio di testimonianze, tra le più brevi.

Controllore di piselli

Orario 4 am ? 12 pm
Salario £ 5.10 (7,60 euro ) all?ora

Dovevo letteralmente stare a guardare il nastro trasportatore pieno di piselli per cercare di individuare quelli neri. Quando rialzai la testa tutto intorno a me sembrava fosse in movimento, anche se in realtà era assolutamente fermo. E a causa di tutto quel verde da guardare mi si danneggiò temporaneamente la retina, sicchè dopo un turno di otto ore vedevo tutto rosso. Che tristezza.

Jeremy Ireland

Pulitrice di sigmoidoscopio

Orario 9 am ? 5 pm
Salario £ 7.50 (11,10 euro ) all?ora

Il mio peggior lavoro è stato in un grande ospedale di Londra, nel reparto sterilizzazione strumenti. Dovevo pulire i sigmoidoscopi. Per quelli che non lo sapessero, il sigmoidoscopio è uno strumento che serve a esplorare le cavità anali, quindi non deve sorprendere che sia spesso coperto di merda. Nella stanza faceva un caldo terribile, e la puzza era insostenibile. Mi consideravo fortunata se per un giorno intero riuscivo a non pungermi con una siringa ipodermica o a non farmi cascare placenta sui piedi. Non so come ho resistito per tre mesi.

Mandy

I commenti sono chiusi.